Scritti e Ricordi - Enzo Barbano

Presentazione del volume:
Figure sottratte all’oblio, protagonisti della dinamica economica e politica del Novecento, episodi storici che marcano lo sviluppo di un territorio, acute analisi delle contraddizioni che hanno caratterizzato la società locale, geografia culturale di un’area: è questo il regalo che, in quattrocento pagine che ne raccolgono i contributi pubblicistici di oltre mezzo secolo, Enzo Barbano riserva alla schiera dei suoi numerosi amici ed estimatori e a chi abbia desiderio di conoscere più a fondo il divenire delle vicende valsesiane e vercellesi. Dovuto alle fatiche di Gabriele Federici che ne ha ordinato gli scritti e di Miriam Giubertoni che ha lavorato all’allestimento, vede la luce il volume “Scritti e Ricordi -dalla Valsesia, sessant’anni di giornalismo”, per i tipi dell’Artistica di Savigliano e sotto l’egida del Centro Libri di Varallo divenuto con l’occasione editore. Alla vigilia dei suoi novant’anni - Barbano è nato, infatti, nel 1931 -, l’autore offre contributi riversati nei decenni su molteplici testate provinciali, frutto di una coerente esplorazione di aree di interesse che, al tempo stesso, come nota Massimo Bonola nella prefazione, scolpiscono una biografia intellettuale e spingono a inoltrarsi nel “labirinto di Enzo”. Il libro si apre con un articolo dedicato al “Mondo della tecnica “ (La Libertà, 1955) in cui l’autore scandaglia gli interrogativi della crisi del mondo occidentale nel dopoguerra, interrogandosi sulla possibilità di un nuovo Rinascimento, per chiudere con il ricordo di un amico, l’avv. Dario Casalini, protagonista della vita politica provinciale e uomo delle istituzioni. In mezzo, la scoperta della storia delle Ali Valsesiane, con figure come gli aviatori Giovanni Battista Manio di Rimella, Carlo Bruno di Borgosesia, Clemente Musati di Roccapietra, Alberto Giacomino di Riva Valdobbia. Ancora, il ricordo di mecenati come Giorgio Rolandi, di capitani d’industria come Franco Loro Piana e Francesco Ilorini Mo, di costruttori della Repubblica come Giulio Pastore, di artisti come Pier Ugo Tirozzo, di figure del mondo cattolico come Madre Margherita Maria Guaini. Ma anche l’elegantedescrizione del tempo della “Belle Epoque” e del turismo internazionale in Valsesia, l’analisi sulla politica ospedaliera locale, l’affanno di una Varallo un tempo “capitale”, la rappresentazione dei riti del Carnevale. Una figura complessa quella di Enzo Barbano, avvocato, docente, dirigente politico e pubblico amministratore, intellettuale le cui attività hanno segnato la ricerca storica valsesiana della seconda metà del Novecento. Il volume, che si affianca ai suoi numerosi studi editi negli anni scorsi (dalla “Storia della Valsesia. Età contemporanea “, nel 1967, all’autobiografico “Il paese in rosso e nero”, nel 1985), arricchisce il ritratto di un territorio di cui Barbano è espressione e cantore.
Caratteristiche: 
Autore: Enzo Barbano
Prefazione: Massimo Bonola
Postfazione: Gianfranco Astori
ISBN: 978-88-945811-0-2
Prezzo di copertina: € 20,00
Data di pubblicazione: dicembre 2020

Scritti e ricordi_materiale di comunicazione.pdf